Ci sono dei momenti nella vita di un’impresa, in cui ci si possono prendere delle piccole soddisfazioni e rivincite.

Qualche anno fa, quando Career Paths era ancora tutto da inventare, avevamo avuto un’intuizione. Osservavamo i ragazzi appena usciti dall’università cercare lavoro, muovendosi senza bussola in un mercato del lavoro pieno di insidie e ci chiedevamo cosa potesse davvero fare la differenza. Guardavamo all’estero e  ci rendevamo conto di quanto la preparazione teorica dell’istruzione italiana fosse solida e di quanto, invece, le esperienze pratiche fossero carenti.

Abbiamo creduto e investito nel nostro progetto: promuovere una nuova idea di esperienza universitaria, integrata con le prime importantissime esperienze lavorative, cercando di indirizzare i ragazzi verso il loro percorso di carriera.

Oggi i dati ci danno ragione. “Svolgere un tirocinio formativo conviene. A dirlo sono i dati del consorzio AlmaLaurea che quantificano intono al 14% l’aumento delle chance di trovare un lavoro per i laureati che se ne sono serviti.” È l’incipit di un articolo recentemente pubblicato su Il Sole 24 Ore.  Questa ricerca testimonia, con il supporto di informazioni quantificabili, l’importanza di fare esperienza, il più possibile, anche quando non è l’università ad aiutarci nella ricerca di uno stage.

Molti di questi ragazzi, infatti, hanno cercato opportunità di internship in modo del tutto autonomo. Questo è un segno tangibile di quanto stia cambiando la mentalità, per adattarsi alle esigenze di un mercato difficile, che spesso ha bisogno di risorse giovani, in gamba, preparate, che hanno già testato le loro capacità professionali.

Noi ci auguriamo di diventare, per tanti ragazzi intenzionati a intraprendere questo percorso, quella bussola che nessuno gli ha fornito nel kit di sopravvivenza alla ricerca del lavoro.

Confidiamo nella nostra intuizione, perché riconosciamo ogni giorno di più quanto possa fare la differenza.

Contact Form Powered By : XYZScripts.com
Top